Shopify e Pimcore
Shopify e Pimcore

Shopify loves Pimcore: Gestire le vendite Ecommerce con Shopify e Pimcore

Di cosa ha bisogno un ecommerce per vivere?

Multilingua, Multilistino, Multivaluta, Multi-tutto.

Se vogliamo sopravvivere, vivere e prosperare dobbiamo essere “multi”.
Il libro che sto leggendo in questo periodo, “La singolarità è vicina, di Ray Kurzweil”, dice che in un prossimo futuro ci uniremo alle macchine, nello specifico che siamo destinati ad una fusione tra sistemi biologici (noi stessi), nanotecnologia e robotica.

Anche se alcuni di voi possono considerare Kurzweil un pazzo, nessuno può negare che gli stimoli “commerciali, sociali e lavorativi” stanno crescendo a ritmi esponenziali; in ambito ecommerce le cose da fare, come le strategia di marketing da seguire, sono molteplici e sapersi districare tra gli innumerevoli stimoli sta diventando l’ago delle bilancia del successo o insuccesso di attività digitali.

Cosa significa tutto questo?

Significa che un ecommerce deve automatizzare le operazioni quotidiane come i processi di vendita e quelli di gestione dell’evasione dell’ordine per poter dedicare il tempo delle risorse umane a scelte di “valore” quali quelle di cui sopra (le innumerevoli strade da perseguire).

Se ci pensate il cloud è questo (o almeno una visione del cloud); cloud è in primis evoluzione e progresso che ci permette di concentrarsi sulle attività a grande valore per fare vivere e prosperare il nostro business.

Andiamo nel dettaglio della quotidianità di un Ecommerce

Ogni Ecommerce avviato ha necessità quotidiane che prendono tempo al personale; l’ecommerce, come un sistema biologico, deve essere nutrito di dati aggiornati quotidianamente e questa operazione porta via molto tempo.

Posso riepilogare questi datinecessari all’ecommerce” con i seguenti 3 macro punti:

  • gestione dei dati;
  • gestione del ciclo di vita di un ordine;
  • gestione delle attività di marketing.

Andando ad esplicitare i punti sopra ecco la lista risultante di attività che possono essere gestite quotidianamente in un ecommerce:

gestione-dati-ecommerce

Dobbiamo quindi procedere all’automazione dei flussi dati con il fine di la raccogliere, analizzare, prevedere e pianificare le azioni basate su tutto ciò che è stato raccolto.

Semplificando il tutto, per poter analizzare e prendere decisioni di marketing, in prima istanza è necessario raccogliere i dati; ma come sappiamo la raccolta dati è strettamente legata all’automazione dei flussi di integrazione tra i sistemi.

Senza integrazione tra i sistemi e flussi di dati automatici non si può ottenere un marketing efficace.

Il “data funnel”, che ha come fine quello di “prendere decisioni su azioni di marketing da intraprendere” è il seguente:

raccolta-dati

Tutto questo per comunicare una cosa importantissima e altrettanto banale: il tempo è denaro.

Centralità del dato e master data management

Nel paragrafo precedente abbiamo consigliato vivamente di andare a creare integrazioni tra i sistemi ed automatismi di scambio dati, in modo da riuscire a trasportare i dati prodotto, clienti, ordini nelle posizioni “corrette” e centrali per l’azienda.

Se nel 2010 la tendenza era quella di avere sistemi monolitici per gestire in un’unica posizione tutti i dati aziendali, oggi il trend tecnologico è quello di utilizzare sistemi informatici verticali, quali:

  • Ecommerce come sistema di vendita ed acquisto online
  • CRM come sistema centrale di raccolta dati cliente
  • ERP come sistema centrale per la gestione dei processi di business dell’azienda
  • OMS come sistema di raccolta/gestione ordini provenienti da tutti i canali di vendita
  • PIM come sistema di gestione delle anagrafiche prodotto
  • DAM come sistema di gestione degli asset digitali (immagini, video)
  • e molte altre piattaforma verticali a tutte le operazioni di marketing

Molti di questi sistemi elencati sopra hanno funzionalità e caratteristiche comuni; il compito dei manager delle aziende è disegnare un’architettura con gli attori software di cui sopra, in grado di rispondere alle richieste della proprietà e dei canali di vendita utilizzati nel business.

Per master data management si intende la strategia di gestione dei dati aziendali, o semplicemente, “come un’azienda gestisce i dati di prodotto, ordini ecc…”.
Una soluzione software o un disegno architetturale che vada a gestire il “Master Data Management” rappresenta il collante tra i sistemi e le informazioni. Raccogliere i dati prodotto, clienti ed ordini in un unica fonte permette all’azienda di operare una trasformazione digitale basata sui dati, in grado di offrire analisi complete per la customer experience e per le attività di marketing e di vendita.

Quale è il più semplice sistema di “Master data management”?

Semplice. E’ un foglio excel.

Ma cosa succede quando:

  • si devono condividere i dati con altri?
  • ci sono più collaboratori/sistemi che modificano i dati?
  • ci sono più canali di vendita che creano i dati (esempio: clienti acquisiti nei negozi ed i clienti acquisiti online)?

Tutto diventa laborioso, complicato ed ad alto dispendio di energie. Ecco perché nascono strumenti come il PIM ed il DAM.

Strumenti come Pim/Dam, OMS e CRM, oggi, che siamo nel 2020, devono essere “assolutamente” collegati ed integrati alla piattaforma ecommerce.

  • PIM (Product information management), per gestire dati ed attributi prodotto;
  • DAM (Digital asset management), per gestire immagini e video prodotto;
  • CRM (Customer relationship management), per gestire i clienti e le attività di marketing sopra a questi;
  • OMS (Order Management system), per gestire il ciclo di vita degli ordini, dal momento in cui l’ordine viene pagato a quando viene spedito e consegnato nelle mani del clienti.

Presi da questa esigenza di “settore/mercato”, vi voglio adesso raccontare di come siamo partiti da Pimcore ed abbiamo sviluppato uno strumento che rappresenta la nostra “visione ibrida” dei software sopra elencati, con il fine di rispondere in modo veloce ed automatizzato alla “quotidianità di ogni ecommerce”.

Pimcore e l’integrazione con Shopify

Da alcuni anni nei nostri progetti ecommerce andiamo ad affiancare a Shopify il software Pimcore.

Pimcore è un Pim/Dam che è il repository aziendale di prodotto.

Ha un’interfaccia molto flessibile che permette agli operatori (non tecnici) di gestire le complessità dei dati prodotto, le traduzioni, gli allegati in modo molto semplice;

vi faccio un esempio:

volete aggiungere una nuova lingua al vostro catalogo prodotto oppure una nuova serie di attributi tecnici di prodotto?

Senza ricorrere a tecnici esperti, aggiungendo i nuovi campi da interfaccia ed importando un file excel con la valorizzazione dei prodotti il gioco è fatto.

Con tutta questa potenza nelle mani, è stato naturale per noi, allargare l’utilizzo dello strumento a prezzi, magazzini, promozioni, ordini, spedizioni e resi.

E’ così che è nato quello che abbiamo nominato Sintra Omnichannel HUB.

Sintra Omnichannel HUB

L’unione di Pimcore con la gestione della quotidianità di un ecommerce ha dato alla vita il Sintra Omnichannel HUB, un software in grado di rispondere alle richieste di ogni ecommerce multilingua, multivaluta, multilistino, multimagazzino e multi-marketing.

Cosa è il Sintra Omnichannel HUB ?

E’ il software, sviluppato da Sintra e basato su Pimcore, che si compone in 3 parti ed ha le seguenti funzionalità:

PIM

  • importare/aggiornare i prodotti: anagrafiche multilingua, prezzi, immagini/video
  • importare/aggiornare prezzi: multilistino, prezzi di vendita/wholesale, importare/aggiornare quantità/stock di magazzino, stock multi-single warehouse

OMS

  • gestire il ciclo di vita dell’ordine: raccolta ordini che provengono da tutte i canali di vendita (o da tutte le istanze/cloni shopify), gestione della spedizione, collegamento a sistemi “broker” di spedizione come Gsped / ISendu / ShippyPro

INTEGRATION

  • gestire lo scambio dati in import ed export: Import, sincronizza i dati provenienti dalla logistica, erp, pim verso tutti i canali di vendita. Export, sincronizza i dati provenienti dai canali di vendita verso i sistemi terzi, come logistica, erp, pim, crm ed oms
  • si collega a Shopify PLUS (con più di 1 istanza) oppure a N Shopify Standard/Base
  • si collega ai marketplaces (da ebay/amazon fino a zalando, farfetch)
  • si collega a SAP, Salesforce

E’ per noi lo strumento base per tutti coloro che vogliono vendere su Shopify e Shopify PLUS.
Ecco una panoramica dell’architettura del sistema Omnichannel HUB.
Sistema-Omnichannel-HUB

Gli altri strumenti disponibili nel mercato

Sintra Omnichannel HUB non è l’unico strumento in grado di sincronizzare dati verso i canali di vendita (e nello specifico verso Shopify). Ecco di seguito una lista di software “cloud” che sono in grado di gestire i vari aspetti

La domanda che ci poniamo subito è questa: quale è la differenza tra il Sintra Omnichannel HUB e tutti questi software di cui sopra?

Andando a lavorare con i software di cui sopra abbiamo sempre trovato limitazioni in:

  • performances limitate in termini di tempi di aggiornamento e mole di dati
  • prezzi (che diventano molto alti al crescere degli ordini e del numero di dati)
  • capacità di adattare il software alle specificità del business
  • possibilità di integrare i software con ERP, CRM e Logistiche aziendali

Ecco una comparazione fatta dalla nostra esperienza in merito ai software di cui sopra, che ad ogni modo riteniamo ottime soluzioni.

La comparazione è stata fatta in termini di:

  • PIM (gestione prodotti), funzionalità gestione anagrafiche e immagini prodotto
  • OMS (gestione ordini), gestione ordini e ciclo di vita dell’ordine
  • Gestione magazzino
  • Integration, interoperabilità ed integrazione con altri sistemi
  • Sales channel, canali di vendita disponibili all’integrazione immediata
  • Performances, tempi di aggiornamento e numero prodotti/ordini
  • Customizzazioni, possibilità di customizzazioni
  • Prezzo, prezzo mensile della soluzione per ecommerce con circa 2000 prodotti e fatturato annuo maggiore di 1 milione di euro

Con una scala da 0 a 10, dove 0 è un voto pessimo e 10 è ottimo (ad eccezione del prezzo 0 = costoso, 10 economico).

competitor-analysis

Il nostro mantra

Siamo in una cloud transformation e sappiamo che da un lato dobbiamo utilizzare la spinta dei nuovi software emergenti e da un altro che dobbiamo accompagnare i brand nella ricerca del loro spazio/posizionamento di mercato.

E’ per questo che nell’integrazione tra Shopify e Pimcore abbiamo adottato “il mantra dell’80 – 20”, ovvero:

  • 80% delle funzionalità del nostro prodotto sono STANDARD e core/uguali per tutti i clienti
  • 20% delle funzionalità del nostro prodotto sono CUSTOM sulle esigenze del cliente

Sintra Omnichannel HUB prende tutti i vantaggi derivanti dalla tecnologia open source di Pimcore e la mette in cloud andando a rispondere a tutte le esigenze che una azienda Ecommerce che utilizza Shopify o Shopify PLUS richiede.

30 Aprile /