Feny Montesano e la sua crescita personale

Migliorare se stessi per crescere professionalmente è possibile. La storia di Feny Montesano

Migliorare se stessi significa credere nelle proprie possibilità, avere una forte autostima, seguire le proprie passioni e, di conseguenza, crescere professionalmente.

In questo articolo ti racconto la storia di Feny Montesanoresponsabile delle pubbliche relazioni e ufficio stampa di Aruba.itA soli 33 anni, ricopre in azienda un ruolo di fondamentale importanza. Da quanto lei stessa racconta nell’intervista rilasciata a Nova Blog – de Il Sole 24 Ore, a fare la differenza è stata la sua autostima, e la capacità di credere nelle proprie possibilità. 

Feny Montesano, un esempio di crescita personale

Feny ha iniziato la sua carriera ad Arezzo, presso Sintra Consulting dove ha portato avanti il progetto di lancio del website builder Oneminutesite.it nel mercato UK, e questo è per noi motivo di grande orgoglio.

Nata a Valsinni, in provincia di Matera, in Basilicata, la vita di Feny è stata ricca di spostamenti e viaggi. Prima per motivi familiari, poi per scelte fatte in funzione della propria crescita personale, oltre che professionale.

Si laurea a La Sapienza di Roma – in Traduzione Tecnica applicata alla Comunicazione. Poi, si sposta a Londra, per una prima work expearience presso la “Portsmouth Film Society”, a Portsmouth, a sud di Londra.

Da li, a lavorare a Washington DC, come reporter, il passo è stato breve, o quasi. Probabilmente per via della sua intraprendenza, e della sua voglia di accrescere le proprie esperienze e migliorarsi.

Ti piacerebbe ricoprire un ruolo di responsabilità all’interno di una grande aziende? Fai come Feny, e come molte altre persone che non smettono di inseguire le proprie passioni. Vieni fuori da quella zona di comfort che sembra così comoda, ma che è, di fatto, una trappola per la tua crescita umana e professionale.

Amplia la tua zona di comfort e sarai più forte

abbandona la tua zona di comfort

Viene chiamata Zona di Comfort (dall’inglese comfort zone), quell’ambiente che conosci alla perfezione. I soliti amici, la famiglia, la città in cui vivi, le persone che vedi ogni giorno, le cose che conosci. Le care, vecchie abitudini insomma.

Essere nella tua zona di comfort ti rende tranquillo, sicuro, ma anche poco avvezzo al cambiamento, poco incline a lavorare su te stesso, potenzialmente debole. L’abitudine porta le persone ad accontentarsi, a sfuggire nuove sfide, a non crescere.

Prova, a piccoli passi, ad uscire fuori dalla tua zona di comfort. Solo così potrai scoprire che esistono nuove opportunità: aspettano solo di essere colte.

Potrei farti mille esempi, otre quello di Feny.

“Se vuoi puoi”, diceva mia madre. “L’unico limite che hai è quello che imponi a te stesso”, dice sempre Nando Pappalardo, un mio grande amico, nonché founder di YIthemes . Se non riesci a crescere professionalmente è perché tu stesso non credi di poterlo fare.

La maggior parte delle persone che conosco, e che hanno raggiunto importanti obiettivi, personali e professionali, vivono in città diverse da quelle in cui sono nate. Hanno rincorso le proprie inclinazioni e creduto nel proprio potenziale. 

Buttati a capofitto nelle nuove esperienze

Crescita professionale è percorrere nuove strade

Feny, come ti dicevo, ha lavorato in Sintra Consulting, alla promozione di Oneminutesite.it.

Nel 2012 il cambiamento è stata la chiave che le ha aperto nuove porte. Si trasferisce a Firenze. Inizia la sua carriera in Aruba, dove adesso è responsabile delle PR e dell’ufficio stampa. Coordina i tre uffici stampa dell’azienda (Italia – UK – Polonia) e tra le tante attività, si occupa delle relazioni con clienti, sponsor e partner.

Il consiglio con cui conclude la sua intervista? “Viaggiare, sempre, quando stai bene, quando stai male. Sia un viaggio in Australia o un giro nel negozio sotto casa, esci, esplora, conosci gente, confrontati, parla.»

In pratica, è ciò che ti ho suggerito per tutto l’articolo.

Sei pronto a crescere umanamente e professionalmente?

Lavora con noi

È il tempo della riflessione. Basta scrivere.

Tocca a te avviare quel processo di crescita che può portarti al vero cambiamento. A proposito, sei uno sviluppatore, un informatico, hai studiato marketing digitale? Pare che lavorare in Sintra Consulting porti bene!

Mandaci il tuo curriculum, osa. Proponiti. Conosci lo staff (siamo un team di quasi 70 persone!).

Soltanto se agisci potrai sapere come andrà a finire.