ecommerce-mobile-aumentare-fatturato
ecommerce-mobile-aumentare-fatturato

E-commerce Mobile: Cosa Fare per Aumentare il Tuo Fatturato?

Come posso aumentare il fatturato con il mio eCommerce?

Se hai uno shop online, sicuramente questa domanda te la sei già posta, vero?

Ti trovi a spendere centinaia di euro in marketing e pubblicità, vedi incrementare le visite ma non incrementano le vendite, coma mai?

L’abbandono dei siti e-commerce è un vero problema, infatti uno studio mostra che il 69,23% degli utenti abbandona il sito nella fase d’acquisto.

Ovvero per ogni 100 utenti che mette un prodotto nel carrello, 69 non concludono l’acquisto.

Con l’aiuto della Mobile User Experience, puoi diminuire l’abbandono del tuo sito e-commerce e aumentare gli acquisti.

In questo articolo voglio spiegarti ciò che distingue le migliori esperienze di mobile e-commerce da quelle standard.

Prima di tutto però devi capire cosa significa user experience.

La user experience è l’esperienza complessiva degli utenti che visitano il tuo negozio online.

In altre parole è l’armonia che unisce la facilità di trovare il prodotto che vogliono acquistare ad un processo di acquisto fluido, senza spiacevoli sorprese (es. errori o spese inaspettate). A differenza dello user interface (UI), meglio conosciuto come “interfaccia grafica”, la user experience (UX) non si “vede” ma si “sente”. Si basa su ricerca e verifica, ma soprattutto, mette l’utente al centro.

Una mobile user experience negativa porta gli utenti ad abbandonare il tuo sito, oltre che lasciare un’impressione negativa sul tuo brand in generale.

Ottimizzare la mobile user experience del tuo sito e-commerce non è un optional, ma un must.

Come ci mostra una ricerca di Google, un’esperienza generale positiva può trasformare gli utenti del tuo sito e-commerce in potenziali clienti aumentando il tuo fatturato, al contrario, con le migliaia di alternative a disposizione, non esiteranno ad andare altrove – molto velocemente!

Come possiamo ottimizzare la mobile user experience del tuo e-commerce?

In realtà non esiste una regola precisa da applicare a tutti i siti e-commerce, ma esistono alcune linee guida per aiutare gli utenti a raggiungere i loro obiettivi:

  • Consenti agli utenti di capire il tipo di sito dal contenuto della pagina, sembra banale ma il 42% di e-commerce non lo fa!

Quando gli utenti (nuovi o con poca esperienza precedente sul tuo sito) arrivano su una pagina, eseguono rapidamente una scansione completa per ottenere, in base al contenuto, una “sensazione” per il sito.

Sfortunatamente, questa scansione spesso può ingannare gli utenti e può indurre a credere erroneamente sull’ampiezza del catalogo prodotti del sito – perchè troppo poco contenuto disponibile o, più comunemente perché il contenuto visualizzato non era sufficientemente diversificato.

pagina acquisto prodotti

 

Nota come non è particolarmente chiaro dalla scansione di questa homepage che puoi comprare prodotti per la salute e mobili

 

visualizzazione categorie - scheda prodotto

In questa homepage sono subito visibili tutte le categorie accompagnate da un immagine di anteprima.

Facendo una scansione di questo sito e-commerce, l’utente ha subito una visione completa del catalogo prodotti aiutandolo ad individuare subito il prodotto che sta cercando. Nota anche come l’immagine di anteprima include 2/3 prodotti per far capire all’utente cosa ci può trovare all’interno.

 

  • Integrare una navigazione tematica o guidata

Il 34% dei siti e-commerce mobile non offrono una ricerca tematica, eliminando in questo caso gli utenti abituati a cercare prodotti per tema, ad esempio “scarpe da uomo casual”, “macchina fotografica per ritratti”, “giacca estiva” etc…

La navigazione tematica non deve necessariamente essere composta da categorie di prodotti “tradizionali”.

Può essere anche una sorta di “guida al prodotto” oppure una “ricerca” che aiuta l’utente a individuare il prodotto giusto attraverso una serie di criteri tematici.

Anche gli articoli di un blog possono avere la funzione di navigazione tematica.

 

  • Permettere agli utenti di cercare “dentro” la categoria selezionata

Una ricerca effettuata dalla Baymard Institute ha dimostrato che più del 50% di utenti mobile utilizzano il campo ricerca (se presente) per filtrare prodotti dentro una categoria di prodotti selezionata.

ricerca in categoria
La maggior parte degli utenti che avevano navigato per prima in una categoria, come “TV” (prima immagine), tenterebbe quindi di cercare usando query come “40”, credendo che questo restringesse la ricerca per TV da 40 pollici (al centro). Tuttavia, poiché il sito esegue una ricerca a livello globale, questo comportamento fornirà agli utenti un elenco di risultati altamente irrilevanti.

Molto probabilmente l’utente non trova il prodotto e abbandona il sito.

Tuttavia grazie alla mobile user experience (ricerca e verifica), possiamo individuare il problema e trovare una possibile soluzione: suggerire all’utente il percorso attualmente navigato nei suggerimenti di completamento automatico.

completamento automatico
Qui il percorso attualmente navigato viene mostrato nei suggerimenti di completamento automatico con la categoria corrente.

Grazie a questa “piccola” modifica, il tuo utente sarà in grado di individuare il prodotto che stava cercando e procedere con il suo obiettivo.

Questo dimostra quanto sia importante includere la user experience fin dall’inizio per individuare quei “piccoli” dettagli che fanno davvero la differenza tra un sito e-commerce standard a una mobile user experience che mette l’utente al centro.

 

  • Distinguere bene l’area di “click” su una lista di prodotti

Un dettaglio di interazione su mobile importante è indicare chiaramente l’area “cliccabile” nella lista di prodotti con più elementi di interazione, o in alternativa applica il “tap” a tutta l’area del prodotto nella lista.

Se l’utente non è sicuro dove toccare per selezionare una determinata azione in una lista, non può proseguire e di conseguenza abbondona il sito.

user-experience
Qui il percorso attualmente navigato viene mostrato nei suggerimenti di completamento automatico con la categoria corrente.
scheda-prodoto
Qui invece è molto chiaro l’area cliccabile per ogni prodotto nella lista

 

  • Per ogni campo che l’utente deve compilare, utilizza la tastiera corretta

Compilare campi su mobile può richiedere molto tempo ed essere soggetto ad errori.

Riducendo il numero totale di campi e compilando automaticamente i campi per l’utente (in base alla conoscenza che il sistema ha di quel particolare utente) può semplificare notevolmente la mobile user experience.

best practice per scheda prodotto
Utilizzare un tastierino numerico per dati numerici come numeri di carte di credito o numeri di telefono.

Per i campi dell’indirizzo e-mail, utilizzare una tastiera ottimizzata per l’immissione di indirizzi e-mail, che dispone in primo piano di caratteri specifici per e-mail come “@” e “.”.

Le tastiere dovrebbero includere anche frecce su e giù per facilitare le transizioni rapide al campo successivo (o precedente).

 

  • Sono i contenuti a convincere i clienti che il tuo prodotto sia quello di cui hanno bisogno

Uno degli errori più grandi è partire dal design.

Comincia sempre dall’utente o potenziale cliente.

Quali sono le sue esigenze?

Perché dovrebbe acquistare i tuoi prodotti?

Perché dovrebbe comprarlo da te?

In che modo i tuoi prodotti possono migliorare la sua vita?

Una volta che hai capito il tuo pubblico, il modo in cui percepisce il tuo sito, come valuta e descrive i tuoi prodotti etc., sarai in grado di creare contenuti (testi e immagini) concentrati sull’utente.

Per offrire una buona user experience quindi, dovete far sì che sia il testo a guidare il design e convincere gli utenti ad acquistare.

 

  • Processo di acquisto fluido

Il processo di acquisto è una delle parti più esplorate nel percorso dell’utente.

Con sempre più utenti che acquistano su mobile, è fondamentale progettare un flusso di pagamento mobile che non solo rispetti le best practice per la user experience di e-commerce, ma sia anche ottimizzato per le capacità e i limiti dei dispositivi mobile.

Fornisci un rapido accesso al carrello: quando l’utente aggiunge un prodotto al carrello, ricordati di mostrare un feedback immediato dell’azione.

header

In questo caso appare un badge con il numero di prodotti aggiunti al carrello, cliccando l’icona si accede subito al carrello.

Rendi l’aggiornamento dei prodotti nel carrello il più facile possibile: l’utente deve essere in grado di aggiornare le quantità e rimuovere prodotti con facilità.

cart ottimizzato
In questo carrello non è stato previsto un modo per eliminare un prodotto dal carrello, questo crea un blocco per l’utente e abbandona il carrello

Fai in modo che il checkout degli ospiti sia ben visibile e facile da trovare: può capitare spesso che l’utente già registrato perda la propria password, per evitare l’abbandono del carrello in questi casi da mobile, metti a disposizione un metodo alternativo per procedere all’acquisto, come il checkout per gli ospiti.

Rendi il riepilogo dell’ordine facile da trovare sul mobile: mentre i dettagli che visualizziamo nel riepilogo dell’ordine (incluso subtotale, tasse, commissioni, sconti e spese di spedizione) sono importanti per qualsiasi flusso di pagamento, dobbiamo prestare particolare attenzione al posizionamento del riepilogo dell’ordine per il pagamento su mobile. A causa dello spazio limitato sullo schermo, questi costi aggiuntivi potrebbero apparire bassi sulla pagina e potrebbero essere ignorati dagli utenti. Non far scorrere gli utenti fino alla fine della pagina per trovare queste informazioni.

riepilogo ordine
Un perfetto esempio di riepilogo dell’ordine per il layout mobile

Infine, offri opzioni di pagamento ottimizzate per i dispositivi mobile, ma non sovraccaricare gli utenti con troppe opzioni.

Le opzioni di pagamento di terze parti riconoscibili come Paypal o Apple Pay possono essere utili, ma troppe opzioni possono causare un sovraccarico di scelta.

Il processo di acquisto più comune dovrebbe essere il più importante nella pagina o elencato per primo tra le altre opzioni.

È inoltre importante segnalare agli utenti che verranno temporaneamente portati via dal sito per inserire i dettagli del servizio di pagamento prima di essere riportati alla fine.

Opzioni di pagamento chiari e mobile-friendly (immagine a sinistra). Per ridurre al minimo le informazioni inserite dall’utente, offri queste opzioni all’inizio del flusso di checkout; tuttavia, assicurati di ripeterli anche nella pagina di pagamento per quegli utenti che potrebbero averli persi all’inizio (immagine di destra).
Conclusione

Ogni elemento di una pagina deve avere la sua funzionalità per aiutare l’utente a compiere azioni con velocità e facilità per portare a termine il suo obiettivo, tutto il resto è solo una distrazione.

 

Stai cercando di incrementare il fatturato del tuo sito-ecommerce, ma non sai come applicare queste linee guida?

Ottimizza subito il tuo eCommerce ed affidati ai nostri esperti

 

Riferimenti:
https://www.nngroup.com/articles/mobile-checkout-ux/
https://baymard.com/blog/bhphoto-mobile-experience#1-allow-users-to-infer-type-of-site-from-homepage-content-42-dont
https://www.thinkwithgoogle.com/advertising-channels/mobile-marketing/what-users-want-most-from-mobile-sites-today/
https://it.shopify.com/blog/user-experience-ecommerce

 

Vuoi approfondire questo argomento? Leggi anche

20 Maggio /