Client Board 2021: Aziende a confronto su sviluppi e prospettive del Modern Commerce

IL 25 Aprile 2021  c’e’ stato il primo appuntamento del ciclo di incontri in videoconferenza chiamati “Client Board”.

Con l’ Osservatorio Sintra, e con gli incontri ad esso dedicati, il nostro obiettivo è quello di stimolare una condivisione di esperienze e strategie per fronteggiare i cambiamenti imposti dal Covid19

Il tema dell’ Osservatorio 2021 sarà il Modern Commerce.

Creare una rete tra imprese di vari settori, per favorire una condivisione di esperienze e di strategie orientata ad una corretta gestione dei cambiamenti dell’economia, è fondamentale per tendere ad una visione più realistica possibile.

Il progetto, con la speciale collaborazione dell’ Osservatorio sull’Innovazione Digitale del Politecnico di Milano, porterà avanti un percorso di confronto e di ricerca per valutare le evoluzioni del mercato causate dal Covid19 e per individuare soluzioni innovative per rispondere ai nuovi bisogni generati proprio dal periodo storico che stiamo vivendo

Il primo appuntamento ha configurato un’occasione per introdurre i concetti di Modern Commerce con una particolare attenzione rivolta alla comprensione del “mondo phygital”, una prospettiva di business innovativo che prevede una forte integrazione tra strategie on-line e strategie off-line.

Questa una caratteristica importante per il successo delle aziende confermata anche dalla professoressa Marta Valsecchi (Direttrice Operativa degli Osservatori del Politecnico di Milano), speaker ospite dell’ evento, e ribadita da un’analisi di mercato effettuata da Sintra sugli impatti del Covid19 e sui processi del commercio elettronico.

Ecco i risultati della Survey dell’ Osservatorio Sintra

Il 53% degli intervistati è convinto che il cambiamento in atto porterà altri fenomeni importanti nel futuro e che la digitalizzazione, che fino a poco tempo fa era considerata dai più un “plus”, ad oggi è parte integrante della strategia di business di un’azienda. Lo studio del comportamento dell’utente e dei touch point fisici e digitali è ormai essenziale per la crescita della competitività in ogni settore.

Per oltre il 40% il fenomeno che stiamo vivendo è irreversibile e la conoscenza e lo studio dei dati è ormai diventato un valore primario. 

Solo il 3% degli interlocutori, appartenenti a quei settori dove il contatto umano è un fattore chiave di successo, afferma che gran parte della gestione del lavoro tornerà ad essere eguale a prima del 2020

Ad oggi, a differenza delle prime osservazioni fatte nel 2020 , si evince che le aziende si sono attivate per avere a disposizione i dati e le informazioni necessari per la comprensione del cliente, dei trend di mercato, della rivoluzione effettiva portata dall’emergenza covid. ( 40% degli intervistati ).

Oltre il 40% ha anche identificato i processi da implementare per migliorare la conoscenza degli stessi. Sono stati attivati ricerche e studi specifici per identificare i segmenti di mercato sui quali puntare (es. buyer personas) ed allo stesso tempo si è fatto focus sui flussi da dover implementare internamente all’azienda per migliorare la gestione del lavoro e dei rapporti con i distributori ( B2B )

Il 20% dichiara di aver condiviso proprio con questi ultimi la rilevazione di bisogni ed esigenze da soddisfare

In merito a strumenti tecnologici in possesso e a quelli da implementare, dalle risposte si capisce che le aziende non risultano più essere completamente sprovviste delle stesse ma che, comunque, la velocità di innovazione e cambiamento presuppone un continuo miglioramento il tal senso.

Oltre il 30% dichiara di avere a disposizione sistemi informativi; ancora un 35% di avere sistemi  a supporto dei processi aziendali e oltre un 40% di stare pensando di introdurre nuovi strumenti tecnologici.

In ogni caso, considerazione forse ben più importante, è che è palese il forte bisogno di essere accompagnati in questo processo di digitalizzazione. Quindi bisogno di formazione, consulenza, professionalità e disponibilità di un partner fidato.

Alla tavola rotonda hanno partecipato alcune aziende di livello nazionale e internazionale di diversi settori (tra cui farmaceutica, editoria e cosmetica) che hanno prima condiviso la loro esperienza e poi confermato il comune trend positivo delle vendite on-line.

Programmi per il futuro

Il percorso Sintra proseguirà ora con altri tre incontri in programma a giugno, settembre e dicembre dove verranno presentati nuove esperienze e nuovi dati.

La ricerca Sintra ha portato alla luce che, ad un anno dall’inizio della pandemia, la consapevolezza che nulla sarà mai più come prima è sempre più radicata. Il 2020 può essere, infatti, considerato come un “anno zero” che ha ridefinito le priorità, cambiato le abitudini di acquisto e rivoluzionato le strategie delle aziende.

Il percorso del “Client Board” poggia sulla condivisione di esperienze tra realtà di settori diversi e sullo studio dei dati, al fine di capire le dinamiche attuali di mercato e prevederne i risvolti futuri.

L’adozione del giusto modello di business può davvero cambiare le sorti di un’impresa.

7 Aprile /