seo friendly

Sito Web Mobile Friendly? Google ti premia!

A qualcuno piace mobile. 

Stiamo parlando, naturalmente, di siti web e delle prossime modalità di indicizzazione che Google utilizzerà per valutare i siti e la loro conseguente posizione nella SERP (pagina dei risultati), grazie ad un nuovo algoritmo che funzionerà a livello globale dal 21 aprile 2015. Il blog ufficiale di Google annuncia il nuovo algoritmo ai webmaster  presentando i nuovi criteri che verranno usati al fine di fornire agli utenti i migliori risultati per le proprie ricerche. Ciò permetterà di visualizzare correttamente sul proprio dispositivo le pagine cercate a prescindere dalla dimensione o dalla tipologia dello schermo posseduto.

Il messaggio è chiaro, i siti non “mobile friendly” avranno una valutazione inferiore rispetto a quelli pensati e progettati per le periferiche mobili.
Potremmo dire, quindi, “webmaster avvisato, webmaster salvato”: infatti, oltre alla deadline dell’entrata in funzione del nuovo algoritmo, gli esperti di “Big G” mettono a disposizione una serie di tool che consentiranno, a chi non avesse ancora provveduto a rendere il proprio sito ottimizzato per tablet e smartphone, di renderlo adeguato ai criteri e alle specifiche richieste da Mountain View per far sì che possa essere visualizzato tra i primi risultati delle ricerche online compiute dagli utenti.
Tra gli strumenti reperibili direttamente online, Google fornisce una utile guida per l’ottimizzazione dei siti web per dispositivi mobili: e un test per verificare le modifiche apportate.

Qualche consiglio per i webmaster

Altre novità, già attive nel motore di ricerca di Google, sono relative alle informazioni recuperate dalle app, che compariranno in numero maggiore tra i risultati delle ricerche. Così, accanto ai link delle pagine web, si vedranno riquadri che, se selezionati su dispositivo mobile, apriranno direttamente la app a cui fanno riferimento.

Tra i criteri che verranno usati da Google dal 21 aprile per i siti fruibili da dispositivi mobili ci sono:

evitare software non comuni su smartphone (tipo Flash);
– utilizzare testo leggibile senza che sia necessario ricorrere allo zoom;
– tenere ben separati i link pubblicitari dal contenuto del sito;
link facili da cliccare;
usabilità per mobile: navigazione il più possibile naturale;

Anche in Italia, la percentuale di utenti che usano lo smartphone per navigare ed effettuare acquisti online cresce in maniera esponenziale, perciò, è importante, anche dal punto di vista della SEO, realizzare siti web che rispondano bene alle esigenze di tali dispositivi e dei tablet.
Basterà fare un piccolo esperimento per rendersi conto di come i siti ottimizzati per le periferiche mobili siano posizionati in cima alla SERP, mentre i siti non responsivi finiscono sempre più in basso nell’esito delle ricerche. Infatti, effettuando una qualsiasi query da smartphone, si possono facilmente individuare i siti con l’etichetta “mobile-friendly” tra i primi risultati conseguiti, mentre, i siti che non lo sono, finiscono sempre più indietro, sprofondando nel posizionamento e quindi, nella possibilità di essere visualizzati da chiunque abbia bisogno di accedere ad un sito in modo rapido e immediato.